PELLICOLE A CONTROLLO SOLARE: LA DIFFERENZA È NELLA SUPERFICIE
La posa della pellicola sul lato esterno del vetro ha molti vantaggi, primo fra tutti la possibilità di riflettere il calore prima che si surriscaldi il vetro. 

Ma come fanno le pellicole applicate in esterno ad avere una garanzia di 10 anni nonostante l’esposizione alle intemperie?

Oltre all’efficienza energetica e alla protezione solare è importante, infatti, non sottovalutare la durabilità del rivestimento superficiale, un coating altamente innovativo, idrorepellente ed oleorepellente che salvaguarda il film ed agevola la pulizia del vetro.

Le migliori case produttrici di film tecnici per l’edilizia come LLumar e 3M hanno investito molto in ricerca per sviluppare una superficie che risultasse idrofobica e oleofobica. 

Lo strato superficiale delle pellicole a controllo solare risulta a tutti gli effetti repellente all’acqua, alle sostanze oleose e agli agenti atmosferici. 

Il contatto tra queste sostanze e la pellicola darà origine alla formazione di piccole goccioline con una minima adesione superficiale che non avranno la tendenza a depositarsi ampiamente su tutto lo strato del vetro trattato, così da preservare il prodotto nel tempo, riducendo al mimino la quantità di residui, consentendo anche di dover intervenire con minor frequenza nella pulizia del sistema vetrato.